realizzazione giardini brescia

Whatsapp Facebook Twitter Pinterest Linked In
030 25 23 654 | info@vivailoda.it

progettazione giardini brescia progettazione giardini brescia

Lavori di febbraio in giardino: al via i preparativi per la primavera!
Passione pollice verde? Febbraio è il mese perfetto per preparare il tuo verde alla primavera. Cosa si deve fare? Scopri i lavori di febbraio in giardino.
“Mancano ancora due mesi alla primavera”, starai pensando tu! Sì, ma se sei un appassionato di giardinaggio, o se vuoi diventarlo, febbraio è il mese giusto per iniziare a pensare al tuo giardino e alle tue piante.
D’altra parte, si sa, il tempo vola, e il 21 marzo arriva in men che non si dica.
Nonostante il freddo e i pericoli di gelate, la lista delle cose da fare è comunque abbastanza ricca. Si tratta per lo più di fasi preliminari, di preparativi. Infatti, prima dell’arrivo della primavera, è importante eseguire tutte le operazioni di pulitura, di lavoro del terreno e di concimazione, di potatura e semina delle piante che possono fiorire in primavera.

La prima cosa da fare? Controllare di avere tutti gli strumenti e le attrezzature che ti possono servire. Questo vale per le cesoie, i rastrelli, come per vasi e sottovasi. Pulisci bene gli strumenti prima di usarli, poi potrai procedere.
Quindi, andiamo con ordine e vediamo, argomento per argomento, i lavori di febbraio in giardino.

La cura del giardino in febbraio: la parola d’ordine è pulizia.

Se hai la fortuna di avere un giardino, piccolo o grande che sia, prepara rastrello e cesoie, perché questo è il loro momento.
Pulisci a fondo la superficie erbosa e le aree dedicate a piante, siepi, e fiori,
Raccogli le foglie morte, i depositi invernali, i rami caduti. La pacciamatura sarà certamente da rifare. Fai respirare il terreno, questo lo preparerà ad accogliere nuovi germogli a tempo debito. Attenzione con la vanga! Non aver paura ad andare in profondità. Il terreno va ben movimentato. Questo lo farà respirare e porterà in superficie i parassiti, in modo che muoiano per il freddo.
Dopo la vangatura, concima il terreno.

Pota gli alberi e le piante.

Febbraio è il mese perfetto per le potature. Siepi, rose, così come alcune varietà di piante da fiore, hanno bisogno di una sfoltita. Ricordati di controllare sempre, soprattutto per i fiori, il periodo migliore per la potatura, che va in base alla stagione di fioritura. Se vuoi delle fioriture più copiose, effettua una potatura mirata alle piante che fioriranno a breve, in modo da stimolare il germoglio di più fiori. Se hai intenzione di fare degli innesti, questo è il momento giusto per scegliere le marze. Per chi ha il frutteto, a metà del mese è il turno delle piante da frutto, in particolare di meli, peri, ribes, lamponi, ciliegi e sì, anche delle viti. In ogni caso, ti consiglio di non eseguire delle potature casuali. Verifica sempre quale sia l’intervento migliore, quanto e dove tagliare, per salvaguardare sia la salute sia la forma della pianta.
E, non dimenticare, febbraio è il mese ideale per potare la Stella di Natale.

Semina

Nello scorso articolo ti ho dato dei suggerimenti per quanto riguarda i fiori da seminare a febbraio e come poter procedere all’operazione, anche per quanto riguarda la rinvasatura.
Ti ricordo solo di proteggere queste nuove semine in caso di freddo eccessivo, o utilizzando dei teli in TNT, oppure portando i vasi (se hai seminato in vaso) in un luogo più riparato dal freddo. Approfitta del brutto tempo per porre a dimora le piante in giardino. Questo vale per i rosai, o per gli arbusti in genere, così come per i fiori quali lavanda, agerato, iberis, verbene. Stessa cosa vale per le aiuole. Il letto per i fiori va pulito e preparato a dovere.

Trattamenti alle piante nel mese di febbraio

Dove ci fosse la necessità di fare dei trattamenti antiparassitari alle piante, ricorda di pensarci prima che le gemme siano gonfie. Aspetta sempre che il fenomeno sia anche solo leggermente manifestato prima di intervenire. Questo per assicurarti che ce ne sia un effettivo bisogno. I trattamenti preventivi possono essere fatti con della poltiglia bordolese.

Come hai potuto notare, i lavori non sono complicati, sono però operazioni a cui bisogna dedicare del tempo, basta avere un po’ di pazienza e costanza e organizzarsi al meglio. Il premio per l’impegno sarà un bel giardino curato e pieno di fiori già con i primi soli primaverili. Ne vale la pena, no?

E tu, cosa ne pensi? Come curerai il tuo verde per l’arrivo della primavera?
Ti sembra manchi qualcosa?

Parliamone insieme, mi trovi sui social alla nostra pagina  Facebook e su Twitter.
Al prossimo consiglio,

Fausto